Escursione enogastronomica in Valtellina

  17 settembre 2015

Per la cucina Lariana il territorio Valtellinese offre numerose fonti di ispirazione e di approvvigionamento per le materie prime.

Piatti tipici Valtellinesi come i pizzoccheri, la bresaola, gli sciatt sono entrati ormai a far parte dei menù casalinghi e dei ristoranti della nostra zona.

Cosa dire poi del vino pregiato di questa vallata, delle mele, della bresaola?

Un’escursione enogastronomica in Valtellina vale però la pena di farla.

Teglio Valtellina è la patria dove mangiare pizzoccheri (tagliatelle di grano saraceno). Ogni anno, l’ultimo fine settimana di luglio, nella pineta di Teglio la sagra tradizionale

La sagra delle cantine Morbegno, aperte in ottobre, dove è possibile la degustazione dei vini di Valtellina dal sapore forte ed inconfondibile. Oppure camminare sui percorsi tra le vigne e cercare le cantine sulla Strada dei Vini di Valtellina. Tra i più rinomati marchi: Sforzato di Valtellina, Valtellina Superiore, Vino Inferno, Sassella, Grumello, Maroggia tutti DOCG, Rosso di Valtellina DOC e Terrazze Retiche di Sondrio IGT.

Le mele coltivate sul fondo valle: mele Red Delicious, mele Golden Delicious e mele Gala, tutte con marchio IGP.

Bresaola della Valtellina IGP: salume prodotto con i tagli di carne di manzo precisamente della coscia di manzo, salati ed essiccati con aggiunta di aromi naturali.

La Bisciola, dolce tipico valtellinese: pagnotta farcita con frutta secca.

La Sagra del Bitto di Morbegno, alla metà di ottobre, con i numerosi eventi offre assaggi di formaggio, la degustazione sensoriale, i profumi del latte crudo, laboratori di cucina per bambini e per imparare a fare il formaggio…
La Valtellina è anche meta per i cercatori di funghi da gustare poi nei ristoratori locali che propongono nelle ricette tipiche.

Buon appetito!!!