Pizzoccheri alla Valtellinese

  26 febbraio 2016

I pizzoccheri alla valtellinese sono un piatto-simbolo della tradizione valtellinese. Il grano saraceno veniva già coltivato nel XV secolo nelle vallate bergamasche e bresciane .
Da un prodotto ricco di proteine vegetali ed ricchi di fibre sono nati piatti di grande notorietà come la polenta taragna o i pizzoccheri.
Ricetta tradizionale per 4 persone
Tipologia: I Primi piatti
Tempo di esecuzione: 45′
Tecnica di cottura: Lessatura, Soffriggere
Gli Ingredienti: pizzoccheri 350g, 3 patate, la verza, aglio 1/2 spicchi , bitto 150g,burro 100g, parmigiano grattugiato, salvia, il sale, il pepe.
l’Esecuzione:
Pelare e tagliare a pezzi le patate
Mondare, lavare e tagliare a strisce la verza
Cuocere in una pentola con acqua salata le patate e le verze
Tagliare il formaggio a fettine sottili
A cottura ultimata, unire i pizzoccheri
Cuocere per 10-15 minuti, scolare ancora al dente
(nel frattempo) Rosolare le foglie di salvia e l’aglio nel burro
Porre i pizzoccheri in una zuppiera
Unire il formaggio, il burro , l’aglio e la salvia ed amalgamare accuratamente
Servire, unendo del pepe a parte
Varianti: La verza può essere sostituita dalle erbette. Il formaggio semigrasso della Valtellina può essere sostituito con formaggi tipo Latteria o Fontina.
Abbinamenti: I pizzoccheri sono un piatto unico, abbastanza nutriente. Possono essere convenientemente abbinati a un’insalata e, per esempio, con dolci a base di frutta, quali una charlotte o una mousse di mele renette. Il vino di accompagnamento deve essere un rosso corposo, particolarmente indicati i Valtellina DOC ed il Valtellina Superiore DOC, un Inferno o un Valgella.