I tortelli di San Giuseppe

  18 marzo 2016

Fin da piccole abbiamo avuto la fortuna di crescere con delle tradizioni che poi da adulti si portano nel cure ed è così naturale trasmetterle ai propri figli che a volte ti sembra di sentire profumi e sapori come ti succedeva da bambino.
Accanto al Residence c’è una piccola chiesina la chiesa di San Giuseppe da dove fra l’altro si gode uno scorcio di lago mozzafiato. L’oratorio di San Giuseppe è datato fine 1600 e deve la sua costruzione a Carlo Brentano Mezzegra. Preceduta da un portico , la chiesa ha una struttura con una navata centrale unica e ha una pala d’altare raffigurante la Madonna con Bambino e i santi Giuseppe e Carlo probabilmente della scuola di Giulio Quaglio.
Questa piccola chiesa viene aperta dal nostro parroco in occasione del 19 marzo festa di San Giuseppe e festa del papà e per tradizione viene celebrata la Santa Messa seguita dall’incanto dei canestri e per terminare dei volontari servono sempre i famosi e golosi tortelli di San Giuseppe.
Anche nella nostra famiglia è sempre stata tradizione farli. Eccovi la ricetta.
Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione 50 minuti
Dessert
Gli Ingredienti
60 gr di burro
4 Uova
150 gr di farina
Sale quanto basta
50 gr di zucchero
250 ml di acqua
Olio di semi q.b.

La Preparazione:
Mettere sul fuoco a bollire un quarto d’acqua ed il burro a pezzetti, lo zucchero, un pizzico di sale e poi aggiungere la farina. Mescolare per una decina di minuti finchè il composto formerà una palla . Lasciar intiepidire il composto dopo averlo tolto dal fuoco e aggiungere, continuando a girare, le uova, alternando un albume montato a neve ad un tuorlo. Amalgamare bene il tutto poi mettere una cucchiaiata di pastella per volta nell’olio caldo. Continuare a girare i tortelli fino a portarli a completa cottura. Cospargere con abbondante zucchero.